A Bergamo per difendere il settimo posto

Masciarelli chiede ai suoi concentrazione e sangue freddo

La Salento d’amare Taviano volley non può più permettersi di sbagliare. Ed è con questa convinzione che ieri ha fatto le valigie ed è partita alla volta di Bergamo. Dove ad attenderla c’è la Agnelli Metalli, formazione ad ormai meno 15 punti dalla soglia salvezza

Dopo aver consumato felicemente il doppio menù interno contro Castellana e Crema, la Salento d'amare Taviano ha preso di nuovo le valigie per la seconda trasferta del nuovo anno. Stavolta la truppa di Roberto Masciarelli viaggia fino alla volta di Bergamo, dove ad attenderla c'è una formazione come la Agnelli Metalli che non naviga in acque tranquille, maglia nera della classifica e a meno 15 punti dalla soglia salvezza. Una situazione critica, quella dei lombardi, precipitata soprattutto nelle ultime dieci giornate di campionato quando la formazione allenata da Luciano Cominetti non ha saputo correggere un cammino fatto solo di sconfitte e con due soli punti all'attivo. Taviano parte per la Lombardia con la convinzione di essersi instradata nella corsia giusta per imboccare la tangenziale che porta ai play off di fine stagione, sapendo però che da questo punto in poi ogni distrazione potrebbe risultare fatale e compromettere quanto di buono si è finora costruito. E poi c'è la consapevolezza, in casa giallorossa, che la partita in programma domani sarà oltremodo particolare forse alla pari di quelle recenti con le big Castellana e Crema, appena passate agli archivi. Bergamo comincerà a chiedere il tutto per tutto ad un campionato che si sta rivelando difficile ed è proprio per questo che Roberto Masciarelli, nei pochissimi giorni concessi dal calendario per preparare la partita, ha preparato i suoi sulle insidie che un simile match potrebbe nascondere. La Salento d'amare proverà quindi a dare continuità alla sua positiva serie di risultati e si affida alla formazione tipo, collaudata nei nomi di De Giorgi, Liefke, Tomassetti, Belardi, Ereu, Zanette e De Pandis (libero). Arbitreranno il turno infrasettimanale di oggi al Palazzetto dello Sport di Bergamo (ore 20,30) Raffaele Centurione e Paolo Cassarino.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!