Obiettivo Carnevale

Partono i preparativi per il “Carnevale della fantasia”

Secondo quanto annunciano gli organizzatori, Pro Loco e associazione “Amici del Carnevale”, l’edizione 2007 della festa delle maschere di Casarano sarà ancora più grande di quelle precedenti. Per il nuovo percorso della sfilata e per il coinvolgimento del pubblico

La macchina organizzativa della decima edizione del “Carnevale della Fantasia” di Casarano, impiantata come ogni anno dalla Pro Loco, è già a pieno regime. La manifestazione, in programma il 18 e 20 febbraio prossimi, ha già registrato le prime iscrizioni di carri allegorici (tra cui uno proveniente da Neviano) e di gruppi mascherati e tutto fa credere che quest’anno sarà più grande rispetto al passato. La grande novità dell’edizione 2007 è la sostanziale modifica del percorso e della zona della premiazione. Il palco dove sarà sistemata la giuria, infatti, verrà montato non nel tradizionale sito di piazza Umberto I (giardini comunali), ma nella centralissima piazza Indipendenza. Per arrivare al centro della città il corteo mascherato, che partirà da viale Ferrari all’angolo con via Alto Adige (nel 2006 partì da via Bari, vicino allo stadio), attraverserà via Matino, corso XX Settembre, via Solferino, piazza San Domenico, via Dante e, quindi, piazza Indipendenza. Il percorso è stato modificato anche per realizzare un vecchio “pallino” degli organizzatori: la festa finale in piazza con il coinvolgimento dei figuranti e del pubblico. Il 20 febbraio, infatti, al termine della premiazione, dovrebbe svolgersi uno spettacolo musicale, forse di un gruppo brasiliano, per invogliare al ballo tutti i partecipanti. Gli organizzatori (Pro Loco e il gruppo “Amici del Carnevale”), tuttavia, stanno definendo gli ultimi dettagli della manifestazione che è piuttosto intensa. Come al solito, il programma è stato allestito tenendo ben presente un punto essenziale: cercare di migliorare la manifestazione rispetto all’edizione precedente per continuare la striscia di crescita. “La nostra filosofia è stata sempre questa – conferma Ippazio Pedone, uno degli organizzatori – far crescere la città attraverso manifestazioni culturali, qual è appunto il Carnevale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!