Casarano. I giovedì sono d’autore

L'appuntamento settimanale con il grande schermo

Ritorna dopo tre anni la rassegna “I giovedì d’Autore” al cine-teatro Manzoni di Casarano. Film nuovi e di alto valore culturale al prezzo ridotto di 4 euro. Si parte con “Nuovomondo” di Emanuele Crialese

Riparte a Casarano l’attesa rassegna cinematografica “Giovedì d’Autore”. La manifestazione, organizzata dal cine-teatro Manzoni, riprende il suo cammino interrotto tre anni fa quando la sala, l’unica della città, fu costretta a chiudere. La rassegna, giunta alla dodicesima edizione, si aprirà giovedì prossimo, 25 gennaio, proponendo dieci titoli, quasi tutti riconosciuti d’interesse culturale nazionale dal dipartimento cinema del Ministero dei Beni Culturali, che non dovrebbe deludere il suo affezionato pubblico. La formula di “Giovedì d’Autore” è semplice: un solo spettacolo (alle ore 21) in un giorno della settimana (il giovedì, appunto), considerato “morto” dagli addetti ai lavori, proponendo film nuovi e di alto valore culturale ad un prezzo ridotto (4 euro). Il cinema Manzoni ha stabilito anche un abbonamento, che vale per l’intera rassegna, al prezzo di 20 euro (solo 2 euro a film). “Nuovomondo” di Emanuele Crialese è il titolo di apertura di “Giovedì d’Autore” 2007. Il film, che è stato presentato in concorso all’ultima mostra cinematografica di Venezia, narra le vicissitudini di una famiglia siciliana, agli albori del XX secolo, che decide di vendere tutto e di tentare la fortuna negli Stati Uniti. “Le rose del deserto” di Mario Monticelli, film in programma il 1° febbraio, è l’ultimo lavoro del lucidissimo maestro del cinema italiano (92 anni). La pellicola racconta un episodio della campagna di Libia, durante l’ultimo conflitto mondiale. Gli interpreti principali sono Giorgio Casotti, Alessandro Haber e Michele Placido. Terzo appuntamento (8 febbraio) e terzo film italiano: “Fascisti su Marte” di Corrado Guzzanti che narra le vicende di un manipolo di “Arditi”, comandati dal gerarca Barbagli, che nel maggio del 1939 partono alla conquista di Marte, “rosso pianeta bolscevico e traditor”. Il film ha ricevuto elogi dal critico cinematografico del “Secolo d’Italia”, l’organo di Alleanza Nazionale. Degno di nota è anche “Il vento che accarezza l’erba” (15 febbraio), l’ultimo film del regista inglese Ken Loach, che apre una nuova ferita nel conflitto nord-irlandese. Il resto del cartellone prevede: “Fur” (22/2) di Steven Shainberg con Nicole Kidman; “L’amore sospetto” (1 marzo) di Emmanuel Carrère; “Il segreto di Esma” di Jasmila Zbanic; “The Queen” (15 marzo) di Stephen Frears con Hellen Mirren, vincitrice del Golden Globe 2007 per la migliore interpretazione femminile; “Quale amore” (22 marzo) di Maurizio Sciarpa con Vanessa Incontrada e Giorgio Casotti; “Lettere dal Sahara” (29 marzo) di Vittorio De Seta. Ma non è finita qui perché gli organizzatori, dopo le feste pasquali, hanno in animo di proporre altri 3 titoli che potrebbero essere “Marie Antoinette” di Sofia Coppola, “World Trade Center” di Oliver Stone e “Un’ottima annata” di Ridley Scott.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!