Scuola: c’è tempo fino al 27 gennaio per iscriversi

Iscrizioni anno scolastico 2007/2008. Ecco tutti i criteri, c’è tempo fino al 27 gennaio

Sono aperte le iscrizioni alla scuola dell’infanzia ed alle classi delle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2007/2008. A renderlo noto Andrea Corvaglia, assessore alla pubblica istruzione del comune di Lecce

Aperte le iscrizioni alla scuola dell’infanzia ed alle classi della scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2007/2008. I moduli di iscrizione, da ritirare negli uffici di segreteria degli istituti, dovranno essere debitamente compilati e riconsegnati entro e non oltre il 27 gennaio. Alla scuola dell’infanzia statale possono essere iscritti i bambini che compiono 3 anni di età entro il 31 dicembre 2007. Possono essere iscritti anche i bambini che compiono 3 anni di età entro il 31 dicembre 2008, ma l’ammissione alla frequenza sarà disposta in presenza di disponibilità di posti e previo esaurimento di eventuali liste di attesa (hanno la precedenza, infatti, le domande di coloro che compiono 3 anni di età entro il 31 dicembre 2007). Possono frequentare per l’anno scolastico 2007/2008 anche i bambini che compiono 3 anni di età entro il mese di febbraio 2008, azzerate le liste di attesa ed in presenza dei necessari requisiti. Alla scuola primaria devono iscriversi i bambini che compiono 6 anni entro il 31 agosto 2007. Possono iscriversi i bambini che compiono 6 anni entro il 31 dicembre 2007 e per anticipo i bambini che compiono 6 anni entro il 30 aprile 2008. Alla scuola secondaria di 1° grado devono iscriversi (alla prima classe) gli alunni che stanno frequentando l’ultimo anno della scuola primaria. Le domande di iscrizione alla prima classe della scuola secondaria di 1° grado, da indirizzare all’istituto prescelto, dovranno essere presentate entro il 27 gennaio per il tramite della scuola primaria di appartenenza. I genitori ed i soggetti che esercitano la potestà sul minore possono iscrivere l’alunno alla scuola del territorio di appartenenza o ad altra istituzione scolastica, prescelta in base all’offerta formativa e agli orari di funzionamento. Le domande di iscrizione al di fuori del territorio di appartenenza sono accolte entro il limite massimo dei posti disponibili sulla base dei criteri stabiliti dai consigli di circolo/istituto, uniformati per le scuole primarie e secondarie di 1° grado della città dalla conferenza territoriale permanente della scuola nella seduta del 14 dicembre scorso. Le domande di iscrizione per le scuole di ogni ordine e grado possono essere presentate ad una sola istituzione scolastica. “Per la prima volta – evidenzia Andrea Corvaglia, assessore alla pubblica istruzione del capoluogo salentino – l’amministrazione comunale presenta un bando per le iscrizioni agli istituti statali, che scaturisce dal Pof territoriale stilato con i dirigenti scolastici e con il Provveditorato. Fissiamo in questo modo criteri omogenei, anche rispetto alle attività integrative, con l’obiettivo di dare pari opportunità a tutti”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!