Un parco nell’ex Galateo

Rollo al timone della sanità salentina. Le richieste di Poli Bortone

In una lettera inviata a Rodolfo Rollo, neonominato commissario delle due aziende sanitarie della provincia di Lecce, Adriana Poli Bortone, sindaco del capoluogo salentino, ripropone l’ipotesi di un parco attrezzato nell’area dell’ex Galateo

Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, ha inviato nei giorni scorsi un messaggio di auguri di buon lavoro a Rodolfo Rollo, il commissario nominato dalla Regione Puglia, il quale gestirà la fase di accorpamento delle due aziende sanitarie della provincia salentina. Oltre ad offrire la collaborazione dell’amministrazione comunale, il primo cittadino ha chiesto a Rollo la disponibilità per un incontro finalizzato a valutare la possibilità di concedere in comodato gratuito al Comune di Lecce l’ex ospedale Galateo e l’ex dispensario di via Miglietta (per quest’ultimo era già stato predisposto un progetto per il recupero con fondi della Misura 5.1, progetto non andato in porto per indisponibilità dell’Asl). “Mi permetto di rivolgermi a lei – si legge nella lettera di Poli Bortone – come ho già fatto con altri direttori, purtroppo senza esito alcuno. Le due strutture in questione sono state abbandonate nel degrado, a fronte di tante esigenze di carattere sociale cui l’amministrazione comunale non riesce a far fronte per assenza di spazi. L’argomento merita il massimo coinvolgimento delle istituzioni. Nella zona a verde dell’ex ospedale Galateo, in particolare, il Comune avrebbe cura di fare un parco attrezzato”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!