Pallavolo. In A2 il bomber è Liefke

I giallorossi della pallavolo tornano a fare sul serio

Tornano i successi per la Salento d’amare Taviano volley. In testa alla classifica dei bomber da sabato scorso c’è Marco Liefke con 319 punti. Il quale però cambierebbe il suo successo personale con quello della squadra

Grazie ai 32 punti messi a terra nella positiva gara interna con Cavriago, il tedesco del Taviano Marco Liefke ha spodestato dal primo posto della classifica riservata ai bomber della cadetteria l'ex giallorosso Leonardo Rodrigues. E' un traguardo che conferma le grandi capacità tecniche del gigante della Salento d'amare, già messe in mostra in patria. In totale il numero “uno” di maglia leccese ha realizzato finora 319 punti nei 71 set in cui è stato schierato da Roberto Masciarelli (Liefke è stato sempre in campo in tutti i parziali disputati dal Taviano) realizzando in media quasi venti punti per match (il record di 32 effettivi lo ha centrato in occasione della prima di ritorno di sabato scorso). Liefke ha superato il loretano Rodrigues di sette lunghezze, mentre il terzo in graduatoria, il “calabrese” Kovacevic, è fermo a 302 punti. L'impresa del tedesco è anche quella della Salento d'amare, che tra i primi venti posti della lista ha piazzato, da sabato scorso, anche Thomas Ereu (ventesimo con 192 punti, ma con sole undici gare giocate per via dell'assenza dovuta alla partecipazione ai mondiali giapponesi). “Mi fa molto piacere aver raggiunto un simile traguardo – ha dichiarato Liefke -, ma l'avrei tranquillamente barattato con qualche punto in più in classifica per la mia squadra. Per me viene prima il successo del gruppo, poi quello personale. Speriamo in futuro di disputare meno tie-break, e vincere le partite in maniera più netta, come credo Taviano meriti, anche a costo di perdere questo fresco primato personale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!