Perrone: “Auguri Lecce”

Il messaggio di buon anno di Paolo Perrone ai cittadini leccesi

Iniziare il 2007 all’insegna dell’ottimismo e della condivisione. E’ l’auspicio del candidato sindaco del centrodestra per il Comune di Lecce, che lavorerà, ha detto, per una politica attenta, sensibile, giusta e fattiva

Secondo Paolo Perrone, candidato sindaco del centrodestra per la città di Lecce, l’anno nuovo va iniziato all’insegna dell’ottimismo e della condivisione. “Il 2007 sarà un anno importante per la nostra città – ha dichiarato, nel porgere gli auguri ai suoi concittadini – perché tante sono le opere da completare e tanti i progetti da mettere in cantiere, grazie all’attività dell’amministrazione comunale in carica. Negli ultimi nove anni, infatti, Lecce è cresciuta ed è diventata meta indiscussa di quanti cercano luoghi belli e rilassanti in cui soggiornare, per tempi lunghi o solo per vacanza: lo confermano i tanti turisti a spasso per la nostra città in questa fine di dicembre. Così l’augurio che faccio a tutti noi – ha continuato – al di là degli esiti della campagna elettorale che ci attende, è che la passione, l’entusiasmo e il desiderio di centrare obiettivi ricchi di ricadute positive per il nostro territorio ci consentano di portare a termine per Lecce progetti sempre più ambiziosi, tutti finalizzati verso una sempre maggiore e più diffusa qualità della vita per l’intera comunità. E proprio questo è il compito nobile della politica: far sì che speranze, istanze ed aspettative si traducano in certezze per tutti. Ed è questo – ha concluso – il dono che io auguro alla mia città per il 2007: una politica attenta, sensibile, giusta, fattiva. Capace di traghettarla verso un orizzonte sempre più sereno”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!