Allarme palme in città

Dopo i vari casi riscontrati di Processionaria del pino è allarme nelle città del Salento per la presenza di un coleottero dannoso per le piante di palma

In molte zone del Salento è stata riscontrata la presenza di un insetto, un coleottero curculionide (Rhynchophorus ferrugineus), su piante di palma in ambiente urbano. Si tratta di un parassita che sta destando grosse preoccupazioni in virtù dei danni prodotti

In molte città del Salento è stata riscontrata la presenza di un coleottero curculionide (Rhynchophorus ferrugineus) su piante di palma. Si tratta di un parassita che sta destando grosse preoccupazioni in virtù dei danni prodotti. L’insetto vive all’interno della palma, dove compie interamente il suo ciclo vitale. La femmina depone circa 300 uova distribuite alla base delle giovani foglie o sulle ferite delle foglie o in cavità del tronco della palma. Le uova si trasformano in due o cinque giorni in piccole larve che bucano le palme, cibandosi dei tessuti delle stesse, eliminando tutto il materiale fibroso. Le larve si muovono verso l’interno della palma scavando tunnel e larghe cavità, si possono trovare in qualsiasi parte della palma, anche al colletto. Il periodo larvale varia da uno a tre mesi. Le larve si impupano in un pupario cilindrico formato da strati fibrosi, generalmente questa fase avviene fuori dal tronco alla base della pianta. Dopo 14 – 21 giorni fuoriescono gli adulti. L’intero ciclo dura quattro mesi. Sullo stesso albero di palma possono sovrapporsi più generazioni dell’insetto. Generalmente il curculionide non si sposta in una nuova palma finchè non ha completamente distrutto quella su cui vive. I danni sono causati dalle larve e sono visibili solo quando il curculionide ha colonizzato l’intera pianta, che collassa. Pertanto a seguito delle molte segnalazioni della presenza del coleottero nel Salento, si raccomanda di informare il Servizio Fitosanitario della Regione Puglia o un agronomo.

www.studioagronomicostea.com

Leave a Comment