Per il Taviano volley: niente regalo di Natale

Donato Bruno, presidente del Taviano Volley traccia il bilancio di fine anno del team giallorosso

Con la gara di Corigliano si è concluso un girone d’andata che alla Salento d’amare Taviano non ha riservato il regalo natalizio sperato, ovvero la qualificazione tra le otto che si contenderanno la TIM Cup di categoria

Con l’ultima gara, quella sostenuta sul campo del Corigliano, si è concluso il girone d’andata che non ha riservato alla Taviano Volley Salento d’Amare piacevoli sorprese. La “promozione” è sfuggita veramente per poco, per un’inezia, dal momento che l’attuale nono posto, e quindi l’esclusione dalla manifestazione, sono scattati in funzione del regolamento che premia a parità di punti (23 quelli di Taviano e Cagliari) il maggior numero di vittorie ottenute (6 per i salentini, 8 per gli isolani). Taviano, quindi, non difenderà la “sua” coppa, vinta a Casarano nel febbraio scorso, ma non ne fa un dramma. “Dispiace naturalmente non poter far parte delle migliori otto – sottolinea Donato Bruno presidente del team – ma abbiamo ben poco da rimproverarci. Il fatto di essere arrivati praticamente fino all’ultimo punto dell’ultima giornata per essere ancora in lizza per la qualificazione, indica che la Salento d’amare la sua parte l’ha fatta fino in fondo. E tutto questo, non dimentichiamolo, nonostante abbiamo accusato nella fase centrale dell’andata una serie di infortuni e defezioni che sicuramente alla fine hanno pesato in maniera determinante in tutto questo”. E’ mancata, insomma, la ciliegina sulla torta per onorare un anno, il 2006, che Taviano ricorderà a lungo. “E’ questo l’aspetto più importante da sottolineare –sostiene ancora il patron giallorosso – Il 2006 ha arricchito il nostro albo d’oro non solo con la TIM Cup, ma anche con l’altrettanto storico accesso alle semifinali dei play off per la promozione in A1, soglia che abbiamo quasi sfiorato costringendo Crema, poi promossa sul campo, fino alla gara spareggio. Ma non sono solo questi i “vanti” che ci portiamo dietro dall’anno che sta per concludersi. Abbiamo registrato un considerevole aumento di spettatori in occasione delle gare interne al PalaIngrosso, segnale che la famiglia giallorossa sta diventando sempre più numerosa, siamo riusciti ad allestire una formazione di rilievo capitanata da uno degli atleti più importanti del volley nazionale come Michele De Giorgi, e ci onoriamo di aver consegnato la nostra panchina ad un allenatore pluridecorato quale Roberto Masciarelli. Poi grazie a Thomas Ereu un po’ di giallorosso è stato sventolato ai recenti mondiali nipponici, e tra i bomber di categoria figura oggi ai primissimi posti il nostro Marco Liefke. Ritengo quindi che il bilancio che si può trarre da questi dodici mesi debba essere considerato in termini altamente positivi, per tutto il nostro movimento. Ora mi auguro di chiudere il 2006 – conclude il presidente Donato Bruno – con una bella prestazione sabato prossimo al PalaIngrosso contro il Cavriago, in modo da salutare degnamente questo anno fantastico e dare il “la” al girone di ritorno nel migliore dei modi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!