Grande schermo a Casarano

Ritorna il cinema in città

Un’ordinanza del Tribunale di Lecce riapre il cine-teatro “Manzoni” di Casarano. Che nei primi tre giorni di programmazione raggiunge record di affluenza. Domani sera l’inaugurazione ufficiale

Dopo tre lunghi anni, la città si “riappropria” della sua sala cinematografica. Sabato scorso, infatti, ha riaperto i battenti il cine-teatro “Manzoni” di via Vecchia Matino, grazie ad un’ordinanza del giudice Paolo Moroni del Tribunale di Lecce – sezione staccata di Casarano – che ha autorizzato l’imprenditore Mario Margari, nella veste di custode cautelare della struttura, a riprendere l’attività. L’inaugurazione della nuova struttura, rimessa a nuovo e adeguata alle norme di sicurezza, si terrà domani sera (ore 17) alla presenza delle autorità civili e militari. In città l’attesa della riapertura della sala era talmente grande che, nei primi tre giorni di programmazione, l’affluenza è stata sorprendente: circa mille spettatori. Certo, il film in cartellone (“Olè” con Massimo Boldi e Vincenzo Salemme) era di quelli che riempiono le sale, ma bisogna dire anche che fino a sabato mattina non c’era nessuna certezza sulla riapertura del cinema. Un risultato sicuramente positivo ed ottenuto senza un rigo di pubblicità. L’autorizzazione, infatti, è giunta solo poche ore prima del primo spettacolo e dopo due settimane di fermento che ha costretto la proprietà ad una corsa contro il tempo per poter adeguare la struttura alle norme di sicurezza ed ottenere i permessi necessari. “Il cinema è stato riaperto soprattutto grazie alla caparbietà e alla passione di Mario Margari – commenta Egidio Montonato, consulente commerciale del gruppo Margari – che ha lottato affinché il nuovo avviamento si concretizzasse nel periodo natalizio. Bisogna dire anche – aggiunge il professionista – che è stato stimolato dai numerosi cittadini che chiedevano a gran voce la riapertura del cinema”. Superato il periodo festivo, la nuova gestione pianificherà con più calma la programmazione e ci sarà spazio anche per le iniziative culturali che in passato hanno caratterizzato il “Manzoni”. “Al di là di questo – aggiunge il consulente – è importante che un’altra realtà economica sia stata riavviata e ci auguriamo che serva a dare un po’ di ottimismo a tutto il sistema commerciale casaranese”. Sullo sfondo rimane il contenzioso tra il gruppo Magari e Giuseppe Spinelli, l’impresario che gestito la sala fino a tre anni fa e che rivendica il rispetto di un contratto di locazione commerciale. Il giudice, infatti, non ha ancora emesso una sentenza, ma un provvedimento provvisorio che, fatto più importante della controversia, restituisce alla città la sala cinematografica. “Il giudice ha fatto un lavoro scrupoloso e attento – afferma Montonato – ed ha sollecitato i vari consulenti a terminare il lavoro in tempi brevi”. Le luci in sala si sono riaccese. La cerimonia di inaugurazione si terrà domani sera (ore 17) e sarà formalizzata dal sindaco Remigio Venuti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!