Cittadini più sicuri. Se ne discute a Lecce

All’università di Lecce si discute su la sicurezza dei cittadini tra riforme della giustizia e società

La Provincia di Lecce, congiuntamente all’Università e all’ associazione contro la cultura socio-mafiosa, ha approvato un protocollo d’intesa per l’organizzazione di un incontro-dibattito sul tema “La sicurezza dei cittadini tra riforme della giustizia e nuove frontiere delle scienze forensi”

La Provincia di Lecce, congiuntamente all’Università degli studi di Lecce ed all’ Associazione contro la cultura socio-mafiosa, hanno sottoscritto, recentemente, un protocollo d’intesa per l’organizzazione di un convegno-dibattito sul tema “La sicurezza dei cittadini tra riforme della giustizia e nuove frontiere delle scienze forensi”. Gli scenari internazionali correnti nonché la situazione italiana, le modifiche e le proposte in termini di giustizia che sono in fase di attuazione o che sono già state in parte approvate hanno aperto un dibattito sociale ed a livello mediatico, che è tuttora costantemente acceso, sul tema delle misure necessarie o non, per contrastare le nuove e vecchie minacce alla sicurezza dei cittadini. Condizioni queste che unite alla volontà di partecipazione alla iniziativa da parte di autorevoli personalità e di docenti universitari, hanno permesso l’organizzazione dell’incontro. Il convegno si terrà nelle date del 15 e 16 dicembre 2006 presso l’Aula Magna dell’ateneo (Porta Napoli).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!