Copia/incolla

Il Lecce non passa al Dall'Ara complice gli stessi errori di sempre

Il Lecce continua a sbagliare (sempre allo stesso modo) e a perdere, ma può crescere, come afferma Zeman. Basterà una settimana per imparare a non commettere sempre gli stessi errori? Perché il derby è alle porte e lì gli eventuali svarioni diventerebbero colpe

E anche questa è andata…male, purtroppo. Il Lecce non passa al “dall’Ara” contro un Bologna non in splendida forma ma quanto basta per mettere sotto i giallorossi. L’ennesima sconfitta arriva con un 3 a 1 che brucia parecchio anche perché i tre gol avversari sono arrivati nei primi 45’ minuti di gioco complice gli stessi errori di sempre come ha anche evidenziato capitan Giacomazzi, perché a inizio della ripresa Valdes colto da un momento di lucidità ha segnato un gran bel gol che si sperava potesse riaprire le danze. Così non è stato. Per l’analisi della gara dunque basterebbe un copia/incolla dalle precedenti, per una valutazione sulle prospettive del Lecce ci affidiamo alle parole di mister Zeman, il quale a fine gara ha dichiarato che i suoi ragazzi devono crescere, la squadra può maturare. Ma, ci chiediamo, a questo punto del campionato sono queste le parole che i tifosi desiderano ascoltare? Soprattutto in previsione del derby di sabato prossimo. Tutti sanno, infatti, quanto sia fondamentale una gara simile, è l’evento che tutti aspettano, è quella prospettiva che ha reso anche meno amara la discesa nella serie cadetta, perché sai che quel giorno arriverà e sarà una battaglia. Già: sarà una battaglia?

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!