Cinque euro per una buona azione

L’iniziativa di Antonio Rotundo, candidato sindaco al Comune di Lecce

Più di mille azioni vendute al costo di cinque euro. E’ il modo con cui Antonio Rotundo chiama tutti i leccesi a partecipare al finanziamento della politica. Il successo dell’iniziativa conferma la voglia dei cittadini di partecipare

Ha riscosso successo l’iniziativa, che si è realizzata domenica, di sottoscrizione della “Buona Azione” che finanzierà la campagna elettorale di Antonio Rotudno, candidato sindaco al Comune di Lecce. In centinaia, ieri mattina, hanno infatti acquistato le azioni dal costo unitario di 5 euro, che rappresentano materialmente ma anche idealmente la svolta nel metodo di finanziamento della politica, trasparente e certificato (è stato superato il tetto delle mille azioni vendute in una mattinata). “Lo straordinario riscontro che abbiamo avuto – ha dichiarato il candidato – è l’ulteriore conferma della colossale domanda che ci arriva dalla società leccese: interagire con una politica diversa, pulita e trasparente, lontana dal piegarsi a logiche affaristiche e condizionamenti di lobby o gruppi d’interesse, ma piuttosto vicina ai cittadini e non agli intrighi. In virtù di questa domanda forte, di pulizia morale, di trasparenza e di rinnovamento – ha continuato Rotundo –, i leccesi ci hanno confermato la loro disponibilità a contribuire direttamente all’autofinanziamento della campagna elettorale, sottoscrivendo le nostre azioni per una città nuova, al costo di 5 euro. Questa ulteriore attestazione – ha concluso – ci richiede un maggiore impegno, una nuova risposta ai nostri concittadini: per questo, tutta la campagna elettorale e le relative spese saranno rendicontate nel Bilancio della Campagna Elettorale e rese pubbliche al termine della fase che culminerà con le Amministrative 2007”.

Leave a Comment