Tempo disponibile. Per andare a scuola

L’Ute al settimo anno d’età

L’età giusta per andare a scuola è la terza. Almeno a Specchia. Saranno inaugurati sabato, nella sala consiliare del Comune, i corsi dell’Università della terza età e del tempo disponibile. Computer, tombolo, inglese. L’offerta formativa è vastissima

Anche la terza età ritorna a scuola. Saranno infatti inaugurati il prossimo sabato 2 dicembre, a partire dalle ore 18.30, presso la sala consiliare del Comune di Specchia, i corsi dell’Università della Terza Età e del Tempo disponibile (UTE) per l’anno accademico 2006/2007. Alla presentazione interverranno Antonio Lia, sindaco di Specchia, Francesco Caccetta, assessore comunale alla Cultura, Antonio Ferraro, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Specchia, e Maria Teresa Circolo Baglivo, presidentessa del Comitato di Gestione dell’UTE. Seguirà, nel corso della cerimonia, la presentazione del libro “Onde di follia” (edito da Besa, 2006) di Maria Pia Romano. L’offerta formativa della scuola è molto ampia per l’anno accademico alle porte. Saranno infatti attivi il corso di lingua inglese (primo, secondo e terzo livello), il corso di computer (primo, secondo e terzo livello), il corso di psicologia, il corso di ceramica, il corso biblico, corso di ginnastica,corso di ballo, corso di tombolo, corso di ricamo punti antichi, corso di disegno e pittura, corso di tecniche pittoriche, corso per fabbricazione candele artistiche ed itinerari culturali salentini.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!