Poli ricorda il “Notaio galantuomo”

Il dolore di Poli Bortone

Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, esprime il suo cordoglio alla famiglia di Romanico Mancuso, il notaio scomparso ieri all’età di 79 anni, “un pezzo importante della nostra Lecce”

“Con la scomparsa del Notaio galantuomo se ne va un altro pezzo importante della nostra Lecce”. Così Adriana Poli Bortone, sindaco ricorda Domenico Mancuso, il notaio, originario di Genzano, scomparso ieri all’età di 79 anni. “Affabile nel tratto, signorile nel contegno – è il ritratto del primo cittadino – all’enorme schiera dei clienti riservava lo stesso premuroso trattamento, sia che fossero persone facoltose che gente del popolo. Oltre che per l’alta professionalità e l’arguzia, mi piace ricordarlo per l’incondizionata disponibilità nei confronti di chi si rivolgeva a lui per utili consigli in modo da potersi districare nel complicato mondo delle leggi e della burocrazia. Lucano di nascita, aveva fatto della nostra città la sua seconda Patria. Lascia un dolce ricordo in quanti hanno avuto modo di conoscerlo e di apprezzarne le tante doti umane. Alla famiglia – conclude – i sentimenti più sinceri di profondo cordoglio”.

Leave a Comment