Schirinzi: “Sono verde”

I commenti all’annuncio di Leda Schirinzi

Da “Casarano Amica” ai Verdi. Leda Schirinzi cambia schieramento. E tra i suoi ex colleghi di opposizione si scatenano reazioni accese

Com’era prevedibile, non si sono fatti attendere i primi commenti al clamoroso annuncio di Leda Schirinzi, consigliera comunale di opposizione, di aderire ai Verdi. Con una nota firmata dal presidente Enrico Garofalo, il circolo cittadino di Alleanza Nazionale “Valori e identità” condanna senza condizioni la decisione della dottoressa Schirinzi e ne chiede le dimissioni perchè avrebbe “moralmente tradito” il mandato degli elettori. “Non ci scandalizziamo di fronte all'ennesimo caso, sempre deprecabile, di voltagabbana – ha affermato Garofalo – ma crediamo che chi faccia altre scelte politiche mentre la partita è ancora in corso, dovrebbe avere la sensibilità di rassegnare le dimissioni. Ci chiediamo – prosegue la nota di An – quale atteggiamento politico avrà ora il consigliere Schirinzi, dopo essersi presentata nell'ultima tornata elettorale come alternativa alla gestione del centrosinistra in città. La speranza è – conclude il massimo dirigente locale del partito di Fini – che, in futuro, tutti i partiti del centrodestra scelgano persone che abbiano una moralità tale da non tradire i propri elettori”. Tace per il momento Forza Italia, il maggior partito dell’opposizione e della coalizione che sosteneva Schirinzi quale candidata alla carica di sindaco, contribuendo in modo sostanziale alla sua elezione all’assemblea cittadina grazie agli oltre 2000 voti. L’esponente del movimento “Casarano Amica” ha annunciato l’adesione ai Verdi il 27 ottobre scorso durante un convegno organizzato dall’associazione dei Verdi di Casarano.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!