Tutti in attesa del novello

Buona riuscita della manifestazione di Scorrano

Grande successo ha riscosso la manifestazione “Aspettando il Novello”, organizzata dall’azienda agraria Duca Carlo Guarini di Scorrano. Tra lezioni su come si produce il vino, degustazioni e ritmi musicali tradizionali

Si è rivelato un vero successo “Aspettando il Novello…”, l’evento che si è svolto ieri presso l’azienda agraria Duca Carlo Guarini a Scorrano. Grande la curiosità dei visitatori per il protagonista della giornata: il vino novello. L’enologo Giuseppe Leuzzi-Pizzolante ha spiegato ai presenti come si produce il novello e quali sono i vini di qualità: “Innanzitutto – ha detto – i grappoli interi sono adagiati delicatamente nel serbatoio, senza essere pigiati, il che presuppone uve integre e di grande qualità. Per dieci giorni le uve sostano all’interno del serbatoio, in assenza di ossigeno, a temperatura molto bassa e ciò innesca all’interno di ogni acino la fermentazione. Questo processo si chiama macerazione carbonica”. I visitatori della cantina dei Duca Guarini, tra musiche e ritmi della tradizione, hanno assaggiato oltre ai vini, tarallini, friselline condite con olio extravergine d’oliva e agrumato, creme di carciofi, di olive, di cipolle e mele selvatiche, anche formaggio pecorino e ricotta fresca, prodotti nelle masserie della proprietà; mentre Agorà, gruppo di canti antichi, ha trascinato gli ospiti in una allegra pizzica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!