Scuola media a suon di musica

Materia nuove per l’anno scolastico 2006/07

Pianoforte, chitarra, violino e clarinetto. Si arricchisce il piano di studi dell’istituto comprensivo Polo 2 di via Messina a Casarano. Dove si può perfezionare la conoscenza di uno strumento musicale ancor prima di iscriversi al Conservatorio

Nasce a Casarano la prima media ad indirizzo musicale. L’Istituto Comprensivo Polo 2 di via Messina è la prima scuola della città a creare per l’anno scolastico 2006-07 questo interessante corso, istituito da una delibera della giunta municipale, che darà l’opportunità ai ragazzi di studiare uno strumento musicale già prima di iniziare il Conservatorio. Dopo un’attenta selezione fatta da un’apposita commissione, la scuola diretta da Giovanna Salento ha istituito la prima “E”: Lucio De Micheli, Gabriele Caraccio, Attilio Schirinzi, Federica Muscella, Alessia Ventura e Denise Delminio studieranno pianoforte; Beatrice De Filippi, Serena Ferilli, Gianfranco Manco, Vittorio Micaletto, Cristina Sarcinella e Federica Ria approfondiranno le conoscenze della chitarra; Samantha Lannocca, Daniele Marrazza, Annalisa Parata, Davide Parrotto e Cristian D’Ostuni studieranno il violino; infine, Alessio Ferrari, Matteo Indraccolo, Francesco Manigrasso, Gianfranco Montunato e Giovanni Sergi si specializzeranno in clarinetto. “L’impegno intrapreso dalla scuola – si legge in una nota – si pone l’obiettivo essenziale di ampliare l’offerta formativa sul territorio e differenziare la disciplina intrapresa dalla tradizionale ora di educazione musicale, garantendo una migliore conoscenza della stessa attraverso lo studio specifico dello strumento. Lo studio dello strumento condurrà l’alunno ad optare per le proprie scelte future. Tali corsi avranno una funzione propedeutica ai Conservatori e si prefiggono di dare la giusta rilevanza alla musica nelle sue più nobili espressioni”. I docenti impegnati nei corsi sono Katia Torsello (coordinatrice e docente di pianoforte), Armando Ciardo (violino), Graziano Cauli (chitarra) e Maurizio Borrega (clarinetto).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!