Ds e Margherita verso il Partito democratico

Una scelta lungimirante, in vista del partito Democratico Nazionale,a sostegno del governo Vendola

Nato il Partito democratico di sinistra, 23 tra consiglieri regionali dei Democratici di Sinistra e della Margherita hanno costituito un gruppo federato in prospettiva del Partito Democratico Nazionale

È nato giovedì 13 ottobre in Puglia il gruppo federato dell’Ulivo alla Regione, in prospettiva del Partito Democratico nazionale. Ventitrè consiglieri regionali dei Democratici di Sinistra e della Margherita hanno costituito un gruppo federato che da lunedì avrà anche un unico portavoce eletto per otto mesi a rotazione. Il 16 ottobre, infatti, l’assemblea provinciale dell’Ulivo nominerà l’Ufficio di Presidenza composto da 8 consiglieri dei due partiti che, come primo atto, sceglieranno il portavoce. “La federazione dell’Ulivo in Consiglio regionale ha spiegato Antonio Maniglio, capogruppo Ds, – è una scelta inedita, forse la prima in Italia, ed ha una specificità legata alla vicenda politica della nostra Regione. Nasce, così, non solo per un deliberato dei nostri partiti ma perchè è un percorso in coerenza con il valore che il simbolo dell’Ulivo ha acquisito. Il gruppo federato – ha aggiunto – può ulteriormente qualificare l’azione del governo Vendola”. Opinione condivisa da Enzo Cappellini, capogruppo DS alla Regione che ha sottolineato che “si tratta di una scelta coraggiosa, perchè le cose importanti spesso appaiono difficili”. Fabiano Amati, segretario regionale della Margherita, ha ricordato, inoltre, come “la federazione dell’Ulivo è il massimo del possibile da fare in questo momento in Puglia in prospettiva della formazione del Partito Democratico”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!