Si torna a giocare

Dopo il rinvio di Frosinone-Lecce i giallorossi tornano in campo per rincorrere la vetta

Due squadre in forma: il Lecce vedrà sul campo se lo stop forzato è servito a ricaricare le energie oppure no, mentre il Rimini cerca il riscatto dalla bruciante sconfitta contro il Napoli

Lecce-Rimini che si disputerà al via del Mare sabato prossimo sulla carta promette bene in termini di spettacolo. Le due formazioni infatti appaiono in classifica distanziate di due punti (Lecce 10 e Rimini 8), e mentre i salentini hanno usufruito di uno stop forzato, per recuperare le energie dopo un avvio di campionato impegnativo, i biancorossi guidati da mister Acori, sono reduci da una bruciante sconfitta all’ultimo minuto nella gara contro il Napoli disputatasi la scorsa domenica. Dunque energie al massimo e pubblico casalingo da una parte e voglia di riscatto dall’altra. Il Rimini ha già calpestato il manto erboso del via del Mare per cinque volte e solo in serie B, al termine degli incontri le due squadre si sono spartite una vittoria a testa e tre pareggi, ma anche lo stesso numero di gol segnati, cinque a testa. L’ultima gara disputatasi al via del Mare risale alla stagione 1981/1982 e terminò in parità sul 2 a 2. Mister Zeman inoltre dovrà fare a meno di Valdes, costretto a aslatre la gara perché allo scadere del 90’ di Lecce-Genoa è stato espulso per doppia ammonizione e dunque in lista d’attesa figurano in tre: Cozzolino e Triarico hanno le quotazioni più alte, mentre Tulli a molti pare essere la riserva con meno certezze.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!