Un rifugio sereno

Nell'era del rumore, per farsi sentire basta alzare la voce. Ma mentre tutti urlano qualcuno cerca ancora un rifugio sereno

Vivere sotto i riflettori sembra la vocazione della nostra società. Far sentire la propria voce, la propria presenza, ha la priorità su tutto. E non importa che ci sia qualcosa da dire. E non importa nemmeno attirare l'attenzione. Per farsi ascoltare basta alzare la voce. E al termine dell'estate, respirando un fuggevole attimo di quiete, si avverte il bisogno di un rifugio sereno. Un rifugio dove riposare l'anima e le ossa, lontano dal rumore sporco della città.

NEI CAMPI ORFANI Nei campi orfani di voci estive, gli uomini parlano appena forse sordi per troppo sentire. Curvano la schiena solo per cogliere malinconie di zolle. Poi lenti spezzano l'arco, lasciando la terra alle sue ferite invisibili. Ma bisogna attendere la sera per i suoni pi� sofferti. Sono animali dal passo felpato che come l'odore dell'uomo non ha pi� rifugi sereni. (Rossella Pulimeno) inviate le vostre poesie all'indirizzo [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!