Una targa per ricordare il valore della democrazia

Per non dimenticare chi ha lottato in nome della giustizia e della democrazia

L’amministrazione provinciale lunedì 25 settembre scoprirà la targa celebrativa in onore di Nicola Fatano, Francesco Schifa e Oronzo Zingarelli, i tre concittadini che persero la vita nello sciopero generale del 1945

Sono passati sessant’anni da quel lontano 25 settembre del 1945, quando Nicola Fatano, venditore ambulante, Francesco Schifa, muratore padre di tre figli e Oronzo Zingarelli, pizzicagnolo, furono uccisi a Lecce durante uno sciopero generale per il lavoro e i diritti, mentre chiedevano “pane e lavoro”. Mentre domandavano più umane condizioni di vita, forse più per gli altri che per se stessi, mentre lottavano per uscire dalla povertà e dalla miseria, nella Lecce dell’immediato dopoguerra. Per ribadire l’impegno dei cittadini al sostegno quotidiano della democrazia e dei valori di cui essa è portatrice e per ricordare questa triste pagina della storia del capoluogo salentino, lunedì 25 settembre alle 19 l’amministrazione provinciale scoprirà la targa commemorativa in onore dei tre concittadini caduti in nome della giustizia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!