Rotundo: “Per fare grande Lecce”

Rinnovamento, crescita e valorizzazione delle risorse locali nella lettera di Rotundo a Vendola

Antonio Rotundo, candidato sindaco Ds alle Primarie, ha inviato una lettera a Nichi Vendola, presidente della Regione, nella quale ha spiegato come Lecce, centro gravitazionale di tutti i Comuni salentini, farà da impulso per la creazione di un sistema integrato di trasporti

Si fa sempre più accesa la campagna elettorale per le Primarie al Comune di Lecce. Che rappresenta, secondo Antonio Rotundo, una grande opportunità di confronto democratico, da cui stanno emergendo nuove prospettive e nuove visioni per il futuro della città. In particolare, l’idea della “grande Lecce” intesa come sistema di area vasta che coinvolge, oltre al capoluogo, anche i Comuni limitrofi, ha trovato largo consenso tra gli stessi sindaci, le associazioni di categoria, le forze produttive e i singoli cittadini. Secondo Rotundo, Lecce è oggi il motore di un sistema più vasto costituito che trae alimento da una rete di rapporti, di relazioni e di scambi in cui tutti condividono vantaggi e svantaggi. “Per questo – afferma il candidato Ds – costruire un nuovo rapporto tra Lecce e il territorio intorno, è fondamentale per la creazione di una realtà ancora più grande, capace di produrre opportunità migliori per tutti. Costruire – continua – un grande sistema integrato in termini di trasporti, di turismo, di cultura e di impresa. Solo così sarà possibile competere con altri sistemi territoriali nell’attrazione di risorse, di talenti, di imprese e di visitatori”. Per questo, stringere, con i Comuni vicini, un grande patto per l’area vasta di Lecce e disegnare una strategia per fare dell’area salentina una fra le più competitive del Mezzogiorno diventa un’esigenza. “In questa visione – spiega Rotundo – c’è il senso delle sfide globali che anche una città come Lecce deve affrontare. C’è il tentativo di uscire dal localismo che spesso soffoca le azioni e i pensieri e che ha impedito in questi anni al Salento di crescere e di progredire nonostante le buone intenzioni e nonostante le tante risorse che gli enti locali e il governo nazionale hanno profuso. C’è soprattutto la volontà di inventarsi un nuovo modello di sviluppo che valorizzi i saperi presenti nell’Università, le potenzialità del territorio, del paesaggio e dei piccoli borghi salentini. Un modello di sviluppo – continua – basato sulla creatività, sulla cultura e sulla tecnologia come fattori di crescita economica e sociale delle nostre comunità”. Idee e proposte, queste, che Antonio Rotundo, certo che il presidente Nichi Vendola saprà apprezzare e debitamente sostenere attraverso gli opportuni strumenti e le necessarie risorse, ritiene facciano parte di quel movimento di idee e di persone denominato “primavera pugliese”, metafora di rinnovamento e di crescita, nonché di un nuovo risveglio da un ormai troppo lungo torpore .

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!