Primi esiti dei giochi d’estate

Ecco le premiazioni dei giochi d’estate per i tornei di beach volley, beach tennis e bocce

Le marine leccesi coinvolte nei mesi estivi da brillanti e divertenti iniziative organizzate da Salvatore Bianco, assessore provinciale allo sport e tempo libero

Per andare incontro alle lamentele dei turisti e della popolazione locale residente nelle marine leccesi, Salvatore Bianco, assessore provinciale allo sport e al tempo libero, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha programmato una serie di attività sportive lungo il litorale leccese, al fine anche di incontrare cittadini esercenti e quanti sono interessati alla riqualificazione della fascia costiera. Un torneo di bocce, uno di beach volley e uno di beach tennis, serate musicali, commedie in vernacolo, una esibizione di auto d’epoca, passeggiate in bicicletta, escursioni nei parchi e altre manifestazioni, hanno avuto fin dal primo momento, piacevole conferma. Coinvolti alcuni degli stabilimenti balneari e soprattutto le varie fasce della costa, partendo dal nord con la località Canuta, e scendendo man mano, sino a San Cataldo, passando da Casalabate, Torre Rinalda, Spiaggia Bella, Zona Gelsi, Torre Chianca, Frigole. L’assessorato ha provveduto alla fornitura di magliette di diversi colori per distinguere le varie squadre formando anche un bellissimo effetto cromatico, che ha infiammato ancor di più il tifo – accesissimo ma ben contenuto – dei sostenitori, soprattutto giovani. Già completate le prime gare, e proceduto alla premiazione finale del beach volley e del beach tennis: la prima effettuata al Lido York di San Cataldo e la seconda invece a Torre Chianca presso il Lido Circeo. Nel pomeriggio le finali e la premiazione del torneo di bocce al Lido Verde di San Cataldo. I prossimi eventi in programma sono Miss Circeo (domenica 20 agosto, inizio alle ore 21.00) presso il Lido Circeo di Torre Chianca; Andrea Gigante che allieterà le serate a Casalabate dal 21 agosto, dove, il giorno successivo sarà rappresentata una commedia in vernacolo. «Colgo l’occasione – afferma l’assessore Bianco – per ringraziare partecipanti, sportivi, atleti, proprietari di stabilimenti balneari, giudici di gara, le autorità intervenute, e quanti altri hanno inteso collaborare spontaneamente, a puro titolo di volontariato, con l’assessorato allo Sport del comune di Lecce, dando un segnale forte e marcato che con la buona volontà, con l’impegno e con una collaborazione partecipata, si possono risolvere i problemi che singolarmente sembrano impossibili. Certo le marine leccesi, meriterebbero molto ma molto di più per renderle più vivibili e più fruibili da tutti i frequentatori, che anno dopo anno, sono sempre in più forte crescita, nelle giornate di sole. Problematica la sera quando si svuota l’intero territorio costiero proprio per la carenza di quegli effetti socioculturali, divenuti sempre più scarni negli ultimi anni».

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!