Alba Service per le scuole

La giunta provinciale presieduta da Giovanni Pellegrino ha stilato il piano di lavoro secondo il quale la società si occuperà della manutenzione degli edifici scolastici

Affidata la cura del patrimonio di edilizia scolastica con l’istituzione di una seconda sede operativa a Casarano al fine di ottimizzare le risorse, migliorare il servizio e garantire una maggiore prevenzione

La società “Alba Service” dovrà garantire la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti gli edifici scolastici della provincia di Lecce, circa 130 plessi in tutto, tra succursali e sedi centrali. La giunta di Palazzo Celestini ha redatto il disciplinare che regolerà il rapporto con questa società e che prevede, tra le tante cose, l’istituzione di una seconda sede operativa a Casarano. Obiettivo di questo accordo è la realizzazione di un sistema efficiente e funzionale della gestione dei servizi connessi alla programmazione e alla esecuzione degli interventi di manutenzione sugli edifici scolastici, attraverso l’ottimizzazione organizzativa della propria struttura. La società dovrà provvedere a creare – attraverso un puntuale e dettagliato monitoraggio – un costante flusso informativo sulle attività di manutenzione diretto all’ente necessario per individuare ulteriori esigenze da soddisfare. In questo modo la provincia si avvale non solo delle prestazioni manuali offerte da “Alba Service”, ma anche della capacità organizzativa della stessa, che dovrà provvedere a una efficiente programmazione al fine di garantire la migliore erogazione dei servizi, privilegiando la prevenzione dei danni e la programmazione degli interventi

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!