Piste ciclabili arrivano i fondi

La regione finanzierà i comuni che incentiveranno l’uso di mezzi di trasporto alternativi

Finalizzato allo sviluppo di un sistema di mobilità urbana sostenibile, il progetto contribuirà a migliorare la qualità della vita nelle città e nei comuni interessati

“Una mobilità lenta per la sicurezza stradale e la fruibilità urbana”: questo è il nome del programma regionale volto ad incentivare l’uso di mezzi di trasporto alternativi al fine di rendere più sicura la circolazione stradale. «Il programma-progetto – afferma Mario Loizzo, assessore regionale ai trasporti – prevede un impegno di risorse da parte della regione di oltre due milioni di euro destinati ad alcuni contesti amministrativi che già si sono cimentati nella progettualità integrata attraverso i programmi Urban I e Urban II e attraverso i progetti pilota». Interessati i comuni di Foggia, Bari, Brindisi, Lecce, Taranto, Mola di Bari, Bitonto e la provincia Bat, i quali attraverso questa iniziativa «sono chiamati a proporre progetti innovativi ed a sviluppare un sistema della mobilità urbana sostenibile, mediante azioni che inducano una differente ripartizione tra modalità motorizzate e non, volte ad incrementare sistemi alternativi che innalzino il livello di fruibilità di tutti gli utenti della strada e quindi dei pedoni e dei ciclisti».

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!