Poli azzurra

Anche il sindaco di Lecce si concede ai festeggiamenti

Adriana Poli Bortone, primo cittadino del capoluogo salentino, si lascia andare alla gioia della proclamazione dell’Italia campione del mondo. “Con la vittoria degli azzurri – dice – un’Italia più unita”

“Grazie ragazzi. Ci avete regalato una gioia indimenticabile”. Con queste parole Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, saluta la vittoria della Nazionale italiana ai Campionati del Mondo di calcio. “Voi, eroi di Germania – prosegue rivolgendosi agli uomini di Lippi – siate orgogliosi di essere gli unici, probabilmente, ad unire il Paese. Che litiga, che sembra dividersi, ma che si ritrova in un’occasione come questa. Giustamente. Perché dopo la festa scopriremo un’Italia nuova, che può scrollarsi di dosso paure e sensazioni negative, ombre e timori. Da parte vostra, imbattibili azzurri, una lezione ed un modello per tutti, forse anche un invito a lavorare insieme per restituire fiducia e credibilità. È anche la rivincita del calcio italiano, che sale sul tetto del mondo nel suo momento più difficile, che scrive le memorabili righe dell’avventura mondiale tedesca sulla pagina più nera degli scandali. Forse aiuterà a farci voltare pagina. Per ora festeggiamo. Ho visto uomini piangere, bambini saltellare di gioia, donne strillare – sottolinea con soddisfazione Poli Bortone – ho visto un’Italia felice. Unita. Concorde. È la forza della più importante delle vittorie sportive. Che fa da collante per una Nazione che non scorderà mai una notte ebbra di gioia. A Berlino e a Roma, a Milano e Napoli, a Canicattì e a Pinerolo. Anche Lecce si è vestita di festa. Follia ordinata nelle strade e nelle piazze, bandiere al vento, urla, cori, fuochi d’artificio, caroselli di auto. Italiani e cittadini immigrati uniti dal tricolore: una scena davvero bellissima. Da quel cuore pulsante che è piazza Sant’Oronzo, dove in migliaia hanno assistito ai momenti esaltanti di una partita spettacolare, a piazza Mazzini, per le vie principali della città, dalle periferie alle marine. Per calore e passione – conclude – la nostra città è campione del mondo da sempre”. Sulla vittoria dell’Italia a Berlino interviene anche Salvatore Bianco, assessore allo Sport e Tempo Libero. “Siamo felicissimi – dice – per la vittoria della Nazionale, del resto aspettavamo da ben 24 anni di risalire sul tetto del mondo; abbiamo sofferto, ma ci siamo abituati. E la festa di queste ore può ripagarci. Ho seguito personalmente la bella serata in piazza Sant’Oronzo dove il maxischermo ha attirato centinaia e centinaia di tifosi festanti, una dimostrazione di grande passione sportiva, di civiltà e soprattutto di socializzazione, considerato che ho visto accanto ai leccesi tantissimi cittadini immigrati con il nostro tricolore tra le mani ed emozionati esattamente come noi. Integrati, dunque, anche sotto il profilo della fede sportiva. L’allestimento del maxischermo – conclude Bianco – è stato un successo di partecipazione anche nelle piazzette di Frigole e Villa Convento, dove in molti si sono prodigati e ci hanno dato una mano sotto l’aspetto organizzativo”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!