66 imprese di qualità

Assegnato il Marchio di Qualità 2006 alle imprese turistiche salentine

Il Marchio di qualità assegnato a 66 imprese della Provincia di Lecce permette la promozione della tipicità dei servizi turistici, incrementando la cultura dell’accoglienza e le condizioni potenziali per la costruzione di un prodotto turistico competitivo

Sono ben 66 le imprese turistiche, tra ristoranti, alberghi, campeggi e stabilimenti balneari, a cui è stato assegnato il Marchio di Qualità 2006, nel corso di una cerimonia ufficiale svoltasi ieri presso la sala del consiglio della Camera di Commercio di Lecce, alla presenza di Alfredo Prete, presidente dell’Ente camerale, Luigi Sansò, presidente dell’Azienda Speciale per i Servizi Reali alle Imprese, Francesco Favia, responsabile ISNART, e dei rappresentanti delle strutture a cui è stato conferito il riconoscimento. Il Marchio di Qualità, volontario ed istituzionale, è un riconoscimento che le strutture turistiche possono utilizzare ai fini promozionali, offrendo al cliente la garanzia del rispetto dei requisiti qualitativi definiti nel disciplinare predisposto dall’ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) e dalla Camera di Commercio di Lecce. Il progetto si inserisce, infatti, in un’ottica di miglioramento dell’ospitalità con l’obiettivo di rispondere meglio alle aspettative e ai bisogni dei turisti italiani e internazionali che hanno scelto il Salento per le proprie vacanze. La promozione e la valorizzazione della qualità e della tipicità dei servizi turistici, sono gli elementi base del progetto, nato per qualificare e valorizzare le imprese ricettive e le risorse del territorio creando una cultura dell’accoglienza e le condizioni potenziali per la costruzione di un prodotto turistico competitivo, allo scopo di conferire al Salento un’immagine autorevole, unitaria e fortemente riconoscibile. Il Marchio di Qualità inoltre, sviluppa e accelera il decollo di un sistema informativo standardizzato, utile per l’immagine pubblica, in grado di facilitare i turisti nella scelta di un esercizio, capace di accrescere l’emulazione tra gli operatori. Il riconoscimento permette, infatti, ai clienti attuali e potenziali, attraverso una segnaletica appropriata, una valutazione obiettiva del livello di servizio offerto. Il Marchio di Qualità, diventando una garanzia per il turista, assume anche le caratteristiche di investimento promozionale e commerciale ed offre una serie di vantaggi sia per gli esercenti che per i turisti, in termini di visibilità, chiarezza di immagine, garanzie di qualità e facilità di scelta per il turista. “Si tratta di un progetto molto importante in quanto mira ad implementare la cultura della qualità e dell’ospitalità turistica necessaria a sostenere lo sviluppo di questo settore nel Salento – ha dichiarato Alfredo Prete, presidente della Camera di Commercio -. Auspico quindi che si crei uno spirito di emulazione tra i vari imprenditori affinché siano sempre più numerose le aziende assegnatarie di questa certificazione”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!