[DVD] La cura del gorilla

AAA attori cercasi (anche uno sceneggiatore e un regista se avanza)

Il gorilla ideato da Sandrone Dazieri resta uno dei personaggi migliori della narrativa italiana giallo/nera degli ultimi anni: divertente, originale, azzeccato. Impossibile resistere alla tentazione di vedere com'è il gorilla al cinema…

Era dagli anni settanta che in Italia non facevamo film di genere. Pare stia tornando la voglia (almeno di giallo e nero), prima Infascelli con Almost Blue (tratto da Lucarelli), poi Argento con Non ho sonno, poi Salvatores con Quo vadis baby, poi Placido con Romanzo criminale (da De Cataldo) adesso La cura del Gorilla (da Dazieri) e Arrivederci amore, ciao (da Carlotto). La voglia sta tornando, la capacità meno. Nessuno dei film citati (Arrivederci amore, ciao escluso, ché non l'ho ancora visto) è memorabile, solo Romanzo criminale è decente, soprattutto nella prima parte. La cura del Gorilla del giovane Sigon per quanto complessivamente piacevole mostra vari difetti. Il più grave, a mio avviso è il parco attori. Bisio è bravissimo, riesce brillantemente a dar vita al gorilla e al suo “socio”. Ma il tono della sua voce nel voice-off è completamente sbagliato, non da atmosfera e ritmo noir al film e stucca dopo 10 minuti. Catania, Storti e Alberti (quest'ultimo un pelo meno) hanno l'insopportabile difetto di non interpretare – fateci caso, la maggiorparte degli attori italiani non “piegano” se stessi al personaggio, ma il personaggio viene “piegato” sull'attore. Il risultato è che sono sempre loro e in un film come questo c'entrano come il cavolo a merenda. La Rocca è bella e ci mostra pure le tette 🙂 peccato che in alcune scene faccia venire il nervoso per la recitazione. Ernest Borgnine è un mostro di bravura. Ma che c'entra, lui è americano e gli attori americani sanno recitare. Il secondo difetto è l'impianto giallo della storia. Inevitabilmente si semplifica il romanzo di Dazieri, abbandonando sottotrame varie, ma si finisce per costruire una soluzione che è banale (si capisce non appena lo vedi), esile (l'unica prova è un volantino che non c'è più? Cazzo! sarà che sono abituato a CSI…), ridicola (il colpevole anzicché negare – visto che prove non ce ne sono – confessa come un beota) La regia è passabile. Certo manca uno sguardo; certo la luce grigia della fotografia e qualche fermo immagine non sono sufficienti a dare atmosfera al film, ma, in realtà, si è visto di peggio. Qui, almeno, la messa in scena non infastidisce. Insomma, voto quasi sufficiente, giusto per la buona volontà.

[La Cura del Gorilla (Italia, 2006) Regia: Carlo A. Sigon Con: Claudio Bisio (Gorilla/Socio), Stefania Rocca (Vera), Ernest Borgnine (Jerry Warden), Antonio Catania (Gio' Pesce), Fabio Camilli (Don Giupponi), Bebo Storti (Gipi), Gigio Alberti (Luke)]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!