BenEssere Informati: tutti d’accordo

Proposte concrete per migliorare l’informazione nella sanità

Il convegno del Movimento Consumatori apre scenari di future collaborazioni e sottolinea la necessità di un attento uso dei farmaci e di una adeguata informazione a riguardo.

Il convegno BenEssere Informati, organizzato dal Movimento Consumatori il 26 maggio scorso, è stata un’occasione per riflettere su temi quali il corretto utilizzo dei farmaci e l’informazione nella sanità. Dal convegno è emersa la necessità di attuare strategie comuni tra professionisti, enti e associazioni per garantire una chiara e corretta informazione a tutti i cittadini su queste tematiche molto spesso complesse e renderle fruibili ai più. Molto apprezzato l’intervento del segretario generale di Movimento Consumatori e responsabile dell’Osservatorio Farmaci & Salute, Rossella Miracapillo, la quale ha sottolineato quanto sia importante il corretto utilizzo dei farmaci dando dei consigli pratici per evitare incidenti. L’occasione ha offerto anche lo spunto per tornare sul decreto Storace. A proposito ecco alcune dichiarazioni della Miracapillo: “No a provvedimenti demagogici sui farmaci, che rischiano di scatenare un'assurda caccia allo sconto. Quale concorrenza effettiva sarà possibile tra una farmacia e l'altra, se le distanze tra di loro sono spesso notevoli, se nei centri rurali c'è addirittura una sola farmacia, per non parlare degli orari notturni, quando in diversi centri c'è una sola farmacia di turno? Basti pensare alla possibilità di prezzi diversi a seconda del momento della giornata su uno stesso prodotto e nella stessa farmacia oppure al dilagare degli sconti promozionali per incentivare i consumi, senza dimenticare i rischi per la salute. In America e in Inghilterra dove vige il libero mercato, il tasso di incidenti da farmaci è elevatissimo”. Oltre che di farmaci, si è parlato anche dell’importanza della corretta informazione nella cura del paziente, con Sergio Mancarella, oncologo presso l’ospedale S. Caterina Novella di Galatina e del ruolo della comunicazione nella sanità, con un occhio di riguardo all’URP, con le dirigenti degli URP dell’ASL LE/1, Maria Ludovica Zerillo e dell’ASL LE/2, Anna Maria De Donno. Il convegno, collocato nel progetto IPC Istituto Pugliese per il Consumo, con l’assessorato alle attività produttive della Regione Puglia cofinanziato dal ministero alle Attività Produttive, è stato realizzato anche in collaborazione con Federfarma e con il patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Galatina.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!