Il Tacco d’Italia all’Expo Casarano

Alla prima edizione dell’evento espositivo, anche lo stand del Tacco d’Italia

Il mensile del basso Salento, presente alla fiera di S. Giovanni, dal 14 al 16 maggio. Visita lo stand e sottoscrivi la petizione popolare.

Da sabato 14 a lunedì 16, Casarano sarà impegnata nella prima edizione di “Expo Casarano”, la manifestazione fieristica allestita nell’atrio scoperto dell’edificio scolastico di piazza S. Domenico, organizzata in concomitanza con le festività in onore del santo patrono della città, S. Giovanni Elemosiniere. Anche il Tacco d’Italia parteciperà all’evento con un suo stand, dove tutti i visitatori potranno sottoscrivere una petizione popolare sugli interventi necessari per il rilancio della città e del Sud Salento. I risultati saranno presentati rispettivamente al sindaco di Casarano e al presidente della Provincia, Giovannei Pellegrino, e al consigliere provinciale per il Sud Salento, Antonio Musio. Inoltre, i lettori potranno abbonarsi al mensile a speciali prezzi-fiera, concedersi uno spazio per la lettura del giornale e conoscerne iniziative e programmi futuri. L’area fieristica, estesa per circa 800 mq, ospiterà 80 aziende espositrici, provenienti da tutta la provincia e anche da altre regioni, il 60% delle quali appartenenti al settore artigianale (terracotta, ferro battuto, abiti da sposa, artigianato artistico, ecc.). “Per essere una prima edizione – ha notato Portoghesi – sono dati molto interessanti”. Durante la manifestazione, che sarà aperta dal 14 al 16 maggio (orario: 10-24), sarà istituito, in collaborazione con Poste Italiane, un ano speciale. L’inaugurazione si terrà sabato (ore 11) alla presenza del vice presidente della Regione, Sandro Frisullo. Fai sentire la tua voce: visita lo stand del Tacco d’Italia!

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!