“Camilla chiamami adesso”. Firmato Verrienti

Il singolo è già trasmesso da tutte le radio nazionali

Con il brano “Camilla chiamami adesso”, parte in radio l’ultima esperienza musicale di Niccolò Verrienti. Casaranese poco più che ventenne, ma già al lavoro del suo primo album, atteso per il prossimo autunno.

Camilla chiamami adesso, è il primo singolo di Niccolò Verrienti, giovane cantautore di Casarano, inserito, da maggio, nella programmazione di tutte le radio nazionali. Il brano, prodotto da Franco Cristaldi, racconta, in maniera ironica e vivace, la perenne attesa di Niccolò per la telefonata di Camilla che, quando infine si decide a chiamare, riesce a scegliere il momento meno adatto. L’attenzione di Verrienti si rivolge alle cose semplici che costituiscono la vita di un ventenne. Le piccole emozioni della vita di ogni giorno, fatta di attese e aspettative, ma anche di momenti sbagliati, nella convinzione che c’è una Camilla nella vita di ognuno e che il telefono squilla sempre quando non dovrebbe, sono al centro di tutti i testi dell’album (realizzato negli studi milanesi Fky, Jungle Statiojn e Nautilus ed in uscita in autunno) dell’autore, che le accompagna a immediati e spontanei ritmi pop. Nonostante la giovanissima età, Verrienti vanta un curriculum di tutto rispetto. La sua passione per la musica gli deriva probabilmente, come lui stesso prova a spiegare, da nonna Pia, pianista e docente al Conservatorio. Grazie a lei, Niccolò inizia a suonare il pianoforte e ad interessarsi alla musica ad ogni livello; si avvicinerà, in seguito, alla chitarra, al canto e alla composizione di testi. La sua attività live parte con il duo Koala di Notte, del quale fa parte, appena adolescente, con il fratello Carlo, e poi continua all’insegna della musica reggae. Intanto scopre la musica di Battisti, dei Beatles e dei Nirvana, da cui trae ispirazione per la propria attività compositiva. A Roma entra in contatto con una realtà musicale molto diversa da quella salentina; realizza uno spettacolo tutto suo e lo propone a svariati locali molto conosciuti nella capitale. Nel 2004 incontra il produttore e musicista Franco Cristaldi, con cui instaura un importante rapporto umano e lavorativo, ed è attualmente impegnato alla lavorazione del suo primo album. L’appuntamento è, dunque, in autunno nel negozi di dischi. E da subito in radio, con il singolo Camilla chiamami adesso. E forse non sempre la vita di un ventenne è fatta di combinazioni sbagliate.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!