Presto la nuova Villa Luisa

Il contratto incarica la società “Villa Luisa” della ristrutturazione dell’immobile

Firmato l’accordo che darà un volto nuovo all’edificio, in stile liberty, di Tuglie. Sport, beauty-farm e cucina tradizionale; ovviamente all’aria aperta (e pulita). Oltre ad un’importante occasione di lavoro per 145 persone. E già Pellegrino annuncia che Villa Luisa è solo il primo obiettivo di una lunga lista.

Il contratto per il recupero di “Villa Luisa” è stato firmato. La Provincia ha, così, affidato alla Società “Villa Luisa” (composta dalle aziende Edilgest s.r.l., Edilgamma s.r.l., TMC Impianti, Fast-Net s.r.l e dal gruppo capofila Italgest Immobiliare), con sede a Melissano, la concessione, la progettazione definitiva ed esecutiva, la ristrutturazione, l’ ampliamento e la gestione del complesso immobiliare di Tuglie. Ha preso, dunque, formalmente il via il consistente progetto di valorizzazione dell’edificio. I lavori, che costeranno più di otto milioni di euro, avranno la durata di 18 mesi, a partire dall’approvazione del progetto esecutivo, prevista per il prossimo giugno ed offriranno occupazione stagionale a 100 persone e fissa a 45. Alla conferenza stampa per la presentazione dell’iniziativa, che si tenuta nella mattinata di ieri a Palazzo Adorno, hanno partecipato il presidente della Provincia, Giovanni Pellegrino, il presidente del gruppo Italgest, Paride De Masi, il presidente del Consiglio Provinciale, Sergio Bidetti, ed il consigliere provinciale Antonio Gabellone. Villa Luisa “Con la procedura del project-financing – ha dichiarato Pellegrino – la Provincia si affida ad una società privata per la realizzazione degli interventi di recupero del complesso immobiliare Villa Luisa che sarà adibito a struttura ricettiva di tipo alberghiero, sport e tempo libero, centro benessere e di rieducazione alimentare ed altri servizi. La struttura ospiterà giovani sportivi che parteciperanno ai campi estivi e consentirà lo sviluppo del turismo congressuale con ricadute molto positive sull’economia dell’entroterra salentino. La destinazione di Villa Luisa a queste finalità è stata condivisa all’unanimità dal Consiglio Provinciale. E’ un esempio di una grande e positiva iniziativa sottratta alla sterile contrapposizione tra parti politiche differenti. La Provincia ha un enorme patrimonio di immobili che in gran parte hanno perduto la loro originaria destinazione. Ci impegneremo, quindi, a valorizzare, quanto più è possibile, questo patrimonio, destinandolo a funzioni adeguate ai tempi. Con Villa Luisa abbiamo compiuto un passo importante in questa direzione”. Paride De Masi ha illustrato alcune delle finalità e delle caratteristiche del nuovo complesso: “Sarà un albergo (150 camere, per un totale di 300 posti letto, e piscina) con una vocazione mista – ha spiegato – che dovrà garantire la pubblica utilità. Ospiterà i bambini che frequenteranno i campi estivi, ma anche i genitori che vorranno trascorrere una vacanza a contatto con la natura, su una collina che originariamente era stata individuata per l’aria salubre e le ottime condizioni ambientali. Avranno un ruolo primario le iniziative di avviamento dei bambini allo sport, che realizzeremo con la collaborazione di grandi sportivi, come Adriano Panatta, Yuri Chechi, Andrea Lucchetta, Bruno Conti. Il nuovo complesso Villa Luisa sarà, inoltre, dotato di numerose strutture ed impianti: un centro per il benessere ed il fitness, un centro per la rieducazione alimentare, che realizzeremo in accordo don il Ministero della Salute, un importante centro-congressi e, probabilmente, un’Accademia della Cucina Mediterranea che affideremo ad un grande specialista del settore. Secondo i nostri programmi Villa Luisa dovrà rappresentare un importante polo attrattivo per l’intero Salento anche dal punto di vista culturale con l’allestimento di mostre d’arte ed iniziative analoghe”. Grande soddisfazione per l’accordo raggiunto è stata espressa anche da Sergio Bidetti, e da Antonio Gabellone, quest’ultimo presente all’incontro nella veste di ex sindaco di Tuglie. “Esprimo compiacimento per le opportunità che questa nuova struttura offrirà a tutti i centri dell’entroterra gallipolino che si caratterizza per la qualità ambientale e per la sua vivibilità. – ha dichiarato Bidetti – Da questa scelta trarranno grande beneficio tutti i Comuni che sono impegnati in una politica di attenzione al turismo, non solo Tuglie. E’ una scelta di buon auspicio per il nostro futuro”. “Questa iniziativa – ha aggiunto Gabellone – rappresenta un momento di vitale importanza per Tuglie perché rientra in un progetto di ampio respiro avviato dal Comune nel settore del turismo rurale. Intorno a questa struttura, infatti potranno ruotare altre iniziative importanti per lo sviluppo locale. La popolazione di Tuglie ha gradito la nuova destinazione di Villa Luisa”. Villa Luisa

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!