Conto alla rovescia per la Regione

I nomi, quasi certi, di Casarano

Mancano poche ore per la chiusura delle liste. A Casarano ancora si decide.

Le liste non sono ancora chiuse. La scadenza per la loro presentazione è prevista alle ore 12 di giovedì prossimo. C’è ancora tempo per nuove clamorose candidature per le elezioni regionali del 3 e 4 aprile. Il proliferare delle candidature locali, in particolare nella coalizione di centro-sinistra, sembra non avere fine. Questa vocazione dei politici locali a confrontarsi sempre e comunque con le urne, anche se la consultazione è lontana dall’ambito comunale, è clamorosa. In queste condizioni è difficile che un casaranese possa avere chance di essere eletto al Consiglio Regionale, anche se la strategia è quella di fare il pieno dei voti per sostenere il candidato presidente Nichi Vendola e la coalizione dell’Unione. I vertici comunali della Margherita sono in grande imbarazzo. Da alcuni giorni, la segreteria provinciale è in pressing costante sugli esponenti locali per una proposta di candidatura di un casaranese. I dirigenti cittadini sono rimasti molto perplessi di fronte a questa richiesta. Pensavano che l’indicazione di una candidatura territoriale fosse un discorso definitivamente chiuso. Non più di dieci giorni fa, infatti, il coordinatore camerale Claudio Casciaro indicò ai vertici provinciali del partito il nome di Pasquale Marzo-Maggio, vice sindaco di Supersano. “Non ci sembra molto corretto – afferma un dirigente locale – fare, come sezione, un’altra proposta”. Anche i vertici provinciali e regionali dell’Udeur insistono per un candidatura che sia espressione della città. Il recente ritiro dalla corsa per le Regionali del segretario cittadino, Fernando Schiavano, non ha scoraggiato la segreteria provinciale del partito. “Stiamo ancora lavorando per questo – conferma il consigliere comunale Amedeo Sabato – anche perché, come partito, non abbiamo abbandonato l’obiettivo di eleggere un rappresentante casaranese a Bari, che manca ormai da 20 anni”. I possibili candidati sono il presidente del Consiglio Comunale, Paolo Zompì, l’ex assessore Giuseppe Marrella e lo stesso Sabato. Fino a ieri, erano sei i candidati casaranesi alle Regionali. In lista vedremo sicuramente Fiorenzo Sarcinella (Italia dei Valori), Mario Turco (Ds), Nadia Fresco (Rifondazione Comunista), Luigi Venuti (Pdci), Francesco Capezza (lista “La Puglia prima di tutto”) e un rappresentante dei Verdi che uscirà da una rosa di nomi formata dall’attuale presidente Massimo Del Genio, dall’ex presidente Marcello Torsello e dai dirigenti cittadini Paolo Bandiello e Pierpaolo D’Aquino. Il candidato degli ambientalisti dovrebbe essere ufficializzato oggi.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!