Optica Seclì
 
Home > news > scuola e università > marzo 2009 > Premio Nobel battezza il GPace del Salento

scuola e università

25 marzo 2009

Premio Nobel battezza il GPace del Salento

Francisco Gnisci Bruno ha incontrato gli studenti presso il Costa di Lecce

null

Domani mattina il premio Nobel Francisco Gnisci Bruno applicherà il primo "mattoncino" sul Muro della Pace, intanto ieri mattina ha incontrato gli studenti presso il Costa di Lecce

Ieri mattina, presso l'Istituto Costa di Lecce, l'italo-argentino Francisco Gnisci Bruno, ex vice presidente dell'associazione internazionale per la prevenzione della guerra nucleare, insignito del premio Nobel per la Pace nel 1985, ha incontrato i quaranta studenti del Costa e della scuola media "Galateo" di Lecce e ha "tenuto a battesimo" il loro neonato movimento "GPace - Giovani per la Pace".

Se si pensa che l'idea di creare GPace è nata solo trenta giorni fa e che in appena un mese di tempo i ragazzi hanno radunato in rete oltre 2.500 membri, hanno ricevuto l'amicizia di Bob Dylan, di Bono Vox, di Joan Baez, di Bruce Springsteen e di Jovanotti, e hanno avuto l'appoggio e la partecipazione di un Premio Nobel per la pace, forse si può ipotizzare che nel Salento sta nascendo qualcosa di davvero importante.

Francisco Gnisci Bruno ha voluto conoscere di persona i giovani salentini che hanno ideato e che stanno animando questo nuovo movimento. Ha chiesto espressamente di non tenere una relazione cattedratica ma di poter chiaccherare con i ragazzi durante uno dei loro incontri settimanali, insomma di poter partecipare ed essere proprio uno di loro.
L'incontro ed il confronto fra le parti è stato entusiasmante e assolutamente proficuo. I ragazzi hanno ricevuto profondi e sentiti complimenti ed un deciso incoraggiamento a proseguire con determinazione sulla strada intrapresa, mentre il dott. Gnisci ha assistito in diretta alla nascita di una nuova e suggestiva idea a cui ha dato immediatamente il suo appoggio.

Domani e venerdì alle 10.30 l'insigne ospite sarà il primo ad apporre un simbolico "mattoncino" di carta su quello che diverrà il muro di pace del Salento. Il "muro" è rappresentato dalla lunga successione di pannelli in legno che cingono il Teatro Apollo di Lecce, proprio di fronte alla scuola, ed i "mattoncini" sono dei piccoli pezzi di carta colorata su cui c'è scritto "Il 23 maggio 2009 anch'io parteciperò alla Stella di Pace". Subito dopo questo primo gesto del premio Nobel, tutti gli studenti del Costa apporrano i propri biglietti contrassegnati con il loro nome. Non solo, da quel momento in poi tutti potranno affiggere il proprio biglietto, giovani e meno giovani, infatti i pezzi di carta saranno in libera distibuzione presso l'edicola di fronte al teatro.
Durante l'incontro di ieri, il prof. Gnisci ha avuto inoltre modo di dialogare con i ragazzi sui delicati temi della violenza e dell'uso di droghe, aiutandoli a rendersi conto che entrambi i mali sono sempre espressioni di persone deboli e non il contrario.
"GPace - Giovani per la Pace" è un progetto molto ambizioso che intende rendere Lecce ed il Salento il territorio nel Mediterraneo e nel mondo portavoce della necessità, della voglia e del sogno di pace da parte dei giovani. Educare oggi i giovani alla pace rappresenta il modo migliore per avere domani capi di stato e governanti capaci di concepire un mondo di interazione tra i popoli senza conflitti.
La più importante particolarità del progetto è che nasce dal basso, dai giovani stessi, e non, come spesso succede, dagli adulti. Questo offre al movimento una marcia in più in quanto i "linguaggi" di comunicazione (il gergo, la grafica, gli strumenti) sono proprio quelli del loro mondo. "GPace" riuscirà ad arrivare ai giovani in maniera diretta e non come una classica "lezione dall'alto".
Nascendo poi in grembo a "Repubblica Salentina" (in questo caso i ragazzi del Costa di Lecce sono affiancati da un gruppo di studenti della scuola media "Galateo"), anche "GPace" non ha correnti politiche o religiose ma è la semplice e pura voglia di pace da parte dei giovani.


 



Commenti

Speedy ADSLStilo CMS
 
Il tacco d'Italia è di IdeaDinamica Scarl.
via Casaranello 10 - 73042 Casarano (Le) | tel. 0833/1815183, fax 0833/1807291 | redazione@iltaccoditalia.info
P.Iva 04000910754

Per la pubblicità su portale e newsletter: Mario Maffei Cell: 393/9801141, marketing@iltaccoditalia.info
Il Tacco d'Italia è realizzato in collaborazione con Associazione Giovani Giornalisti di Taurisano (Le)
   :

Direttore responsabile Maria Luisa Mastrogiovanni
Quotidiano on line iscritto al n° 845 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce nel gennaio 2004 e al ROC al n° 20562


© 2004-2014 Il tacco d'Italia. Riproduzione riservata: Si autorizza l'utilizzo degli articoli e degli altri contenuti del sito, a patto che vengano rispettate due condizioni: la citazione della fonte (www.iltaccoditalia.info) e il collegamento ipertestuale all'articolo originale. In mancanza di tali requisiti ogni utilizzo verrà perseguito per violazione dei diritti di copyright.