banner-commedia4

DA FACEBOOK

Il Tacco d'Italia ha condiviso il CoseNostre sabato 12 novembre #Rai1 di Cose Nostre Rai1.

Cose Nostre Rai1
Conoscere la Storia. Chi non conosce la Storia non può interpretare il presente, né prendere decisioni consapevoli, né agire nel presente. Chi non conosce la Storia diventa preda pavida di chi grida più forte, spacciando latrati per Verità, stampate la notte su 6x3.
... ContinuaContinua

"Qui è terra di nessuno. Dove lo stato non c'è accade questo" Marilù Mastrogiovanni #CoseNostre Rai1

Luigina Marino, Fabio Dei Baroni DeRose and 23 others come questo

Silfrido CiulloOttimo lavoro

5 giorni fa   ·  1
Avatar

Commenta su Facebook

Pubblichiamo l'amaro e coraggioso commento di un lettore. Luigi Corvaglia, che ringraziamo per aver deciso di uscire allo scoperto con una chiara posizione di condanna dell'omertà e della collusione di cui si sono macchiati i suoi concittadini. Non è da tutti. Luigi Corvaglia scrive: "Io l”ho vista la mafia. Non volevo crederci, ma l’ho vista. Vivo fuori ed ho un rapporto ormai superficiale con Casarano. Mi sono perso l’involuzione. Nei miei frequenti rientri la notavo nel degrado fisico, ma non ne coglievo il segno di quello morale e civile. Poi questo mi si è spalancato davanti agli occhi in modo prepotente e inequivocabile. Il 27 ottobre, giorno dopo l’omicidio di Potenza, La sua bacheca di Facebook fu invasa da decine di post di commiato che volevano essere commossi e pietosi, ma erano indulgenti e rispettosi, segno di un “posizionamento”. Incredulo e atterrito, lessi svenevoli peana alle qualità del caro estinto e imbarazzanti lezioni morali sulla impossibilità di ergersi a giudici (fatta ergendosi a censori). Decine e decine. Ma la cosa che mi colpì di più fu che gli autori dei mielosi luoghi comuni funerari e delle inappellabili sentenze morali fossero tutti ragazzi. Allora capii. Da allora anche io mi sono innalzato a giudice, ma forse con qualche elemento di conforto oggettivo in più dei redivivi “piangimorti” da vetrina virtuale. Se questi sono i giovani, Casarano è persa. Anche io piango un morto, dunque. Si, senza paura, posso dirlo. Ho visto la mafia". ... ContinuaContinua

Chiara Cocola, Paola Panarese and 23 others come questo

Vedi il commento

Il Tacco d'ItaliaCaro Luigi Corvaglia, Casarano puà rinascere, se ci sono giovani come questi: www.iltaccoditalia.info/2017/06/07/il-nostro-no-alla-mafia/

Il nostro “no” alla mafia5 giorni fa   ·  2
Avatar

Loris DibelloHo sempre sostenuto questa testata giornalistica quando denuncia fatti di mafia, ma questa volta sono proprio curioso di osservare con attenzione se questi fatti saranno denunciati anche nel caso di sconfitta del sindaco Stefano....se ciò accadrà, sarò il primo ad applaudire, in caso contrario, certe tesi esposte da alcuni cittadini casaranesi si riveleranno tristemente vere....un suggerimento: COERENZA...SEMPRE...anche dopo una campagna elettorale ed in caso di vittoria del sindaco preferito...😉

5 giorni fa   ·  2

2 Rispondi

Avatar

Emanuela De MarcoCasarano non è solo ciò che viene descritto in questo articolo, Casarano è anche l'onestà, valore che per tantissimi ragazzi, come me, rappresenta fondamentale principio di vita. Non ci sto che si presenti la nostra città e i giovani che ci vivono in questo modo... piuttosto che continuare a cercare del marcio in ogni cosa o considerarla una città senza futuro, mi concentrerei sul potenziamento delle qualità che la nostra Casarano possiede. Che questa pessima pubblicità alla nostra città dipenda da interessi politici credo sia chiaro a tutti, ma è anche ora di smetterla!

5 giorni fa   ·  5

2 Rispondi

Avatar

Alfredo VognaGiornalismo fazioso ed a orologeria, peccato mai una parola sugli incarichi del Pit 9 e sui radio farmaci, Signora giornalista ma Lei crede che a Casarano abbiamo ancora l'anello al naso?

5 giorni fa   ·  8

1 Rispondi

Avatar

Antonella PapaleoUffa...avete rotto!!! Questa storia della mafia ci ha stancati....noi cittadini onesti siamo stufi di sentirvi! Parola abusata la parola mafia....di cui vi riempite la bocca voi curiosoni che quel giorno siete corsi sulla bacheca di quel signore morto in un supermercato!!! Avidi di pettegolezzi...ghiotti di fatti altrui siete andati a cercare la mafia. ..certo che l'hai vista...sei entrato in casa sua!!!

5 giorni fa   ·  2

9 Rispondi

Avatar

Rocco StefanelliMi auguro, che le venga presto assegnato il DIG Award (Ilaria Alpi) così può darsi, la smetterà di buttare tutte queste secchiate di merda, sulla mia CASARANO. Dalle mie parti, quello che lei ha scritto, si chiama terrorismo giornalistico. Perché ci sono modi e modi di scrivere le cose, e sopratutto tempi...

5 giorni fa   ·  3

2 Rispondi

Avatar

Emilio IngrossoChe tristezza , ma non vi sembra di esagerare ?

5 giorni fa   ·  4
Avatar

Fabio ChinaskiE continuo a vederla

5 giorni fa   ·  5
Avatar

Massimo Primiceri..... E se la vera mafia fosse questa tipologia di post?

5 giorni fa   ·  5
Avatar

Fabio CavalloMa vaff

5 giorni fa

4 Rispondi

Avatar

Commenta su Facebook

comunicazione sanitaria